Stampante per badge: una guida all’acquisto

La scelta della stampante per tessere plastiche, badge e smart card

L’uso sempre più comune di smart card, badge e tessere plastiche in moltissimi campi, ha portato alla necessità, da parte di chi fa uso di questi strumenti di riconoscimento, di acquistare una stampante per badge che permetta di effettuare le stampe in ogni momento in cui vi sia l’esigenza di una nuova card.

Si tratta di una necessità sempre più comune, considerando che i campi di applicazione di questo tipo di card sono veramente molti: dalla fidelizzazione agli abbonamenti per i mezzi pubblici, dal controllo degli accessi del personale a quello dei soci in palestre, club o biblioteche, e molto altro ancora.

Ogni ente, esercizio commerciale o azienda che faccia uso di badge, smart card e tessere plastiche di vario tipo ha, automaticamente, la necessità di effettuare delle stampe delle stesse. Non conviene, infatti, effettuare stampe presso terzi, a meno che l’uso di card e tessere non sia molto basso se non addirittura provvisorio, casi che, in realtà, diventano sempre più rari, proprio perché l’uso di smart card, negli ultimi anni, sta continuando a crescere.

Scegliere una stampante per badge non è complesso, tuttavia, considerato il gran numero di modelli esistenti, può essere conveniente effettuare prima un’attenta valutazione per comprendere quali siano le proprie necessità di stampa e, successivamente, scegliere modelli che soddisfino in pieno tali necessità. Quando non si hanno competenze nel settore, piuttosto che effettuare acquisti che poi si rivelano errati, può essere conveniente affidarsi a tecnici competenti, che sappiano indicare quali possano essere i modelli di stampante per badge maggiormente utili alle proprie esigenze.

Partner Data, da oltre trent’anni opera nel settore della sicurezza informatica, della distribuzione delle smart card, del controllo degli accessi e di tutto quanto sia legato a questo ambito. Con la sua esperienza, che ha le ha permesso di diventare leader del settore, Partner Data offre, alla propria clientela, completa assistenza nella scelta di qualsiasi tipologia di stampante per badge. In particolare, distribuisce una serie di modelli caratterizzati da differenti specifiche tecniche, per poter soddisfare tutte le più differenti esigenze della clientela.

Quando si parla di stampante per badge, infatti, si parla di uno strumento specifico, in grado di effettuare stampe sui particolari materiali plastici di cui sono fatte le smart card e i badge e, in molti casi, anche di codificare le bande magnetiche o i chip che caratterizzano le card stesse. Inoltre, a seconda delle necessità giornaliere, settimanali o mensili, può essere comodo scegliere stampanti con velocità di stampa differente o, a seconda del tipo di stampa da effettuare, strumenti che permettano la stampa in monocromia o in quadricromia, su entrambi i lati o su un lato singolo, su più tipologie di materiali eccetera. Partner Data, grazie alla sua esperienza nel settore, è in grado di suggerire alla propria clientela la stampante per badge che meglio si adatta alle diverse esigenze, scegliendo tra modelli di marchi noti per la loro affidabilità.

Stampante per card, badge e tessere: i modelli proposti da Partner Data

Nello scegliere le stampanti da distribuire, Partner Data ha puntato soprattutto su modelli affidabili e molto differenti tra di loro, in maniera da poter offrire un ventaglio completo di opportunità alla propria clientela. Tra le varie stampanti in distribuzione, spiccano soprattutto quelle del modello Evolis, un brand altamente specializzato nel settore delle stampanti per badge, in grado di offrire una serie di soluzioni in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. Tra l’ampia scelta di stampanti Evolis, Partner Data ha puntato su quelle che maggiormente si differenziano per caratteristiche tecniche, come il modello Zenius, il Primacy, il Quantum e il Tattoo.

La stampante per badge Evolis Zenius è progettata per la stampa di smart card, badge e tessere plastiche a colori o monocromatiche ma solo su di un singolo lato. Si presenta come uno dei modelli più semplici da utilizzare e, soprattutto, tra i più veloci a parità di caratteristiche tecniche. Inoltre, è caratterizzata da un prezzo molto conveniente. Le specifiche tecniche del modello Zenius permettono di stampare fino a 150 card a colori all’ora e fino a 500 card se si sceglie la modalità di stampa in monocromia. Oltre alla semplice stampa, Zenius permette di effettuare la codifica sia delle bande magnetiche che dei diversi tipi di chip, da contatto o di prossimità. Con un alimentatore da 50 tessere, questa stampante può essere facilmente connessa al computer tramite la porta USB o quella Ethernet.

Più avanzato, sia per specifiche tecniche che per velocità, è invece il modello Evolis Primacy, in grado di effettuare stampe non solo su di un lato, ma anche fronte-retro. La velocità di stampa per il modello Primacy è di 850 card all’ora (per le stampe monocromatiche che avvengono in trasferimento termico) e di oltre 200 card all’ora (per le stampe in quadricromia che avvengono in sublimazione di colore). L’alimentatore da 100 tessere permette una maggiore semplicità e velocità di stampa. La stampante Primacy permette sia la codifica delle bande magnetiche sia quella dei chip di ogni tipo, ossia sia di quelli da contatto che di quelli contactless. Il collegamento con il computer è molto semplice ed immediato e può avvenire sia tramite porta USB che Ethernet.

Tra i modelli suggeriti a quanti hanno necessità di grandi volumi di stampa, Partner Data mette in evidenza la stampante Quantum, sempre della Evolis. Si tratta di un modello in grado di stampare fino a 1000 card all’ora in monocromia (su un solo lato): la velocità e la praticità di questa stampante per badge è garantita anche dall’alimentatore, che può contenere fino a 500 card. Nonostante gli elevati volumi di stampa possibili, equiparabili ai volumi delle stampanti industriali, la stampante per badge Evolis Quantum rimane una stampante da ufficio, di piccole dimensioni e grande praticità.

Come per gli altri modelli di stampante per badge prodotti dalla Evolis e distribuiti da Partner Data, anche il modello Quantum effettua stampe in monocromia tramite la tecnologia a trasferimento termico e stampe a colori a sublimazione. Inoltre, permette la codifica di ogni tipo di chip e di banda magnetica e garantisce un rapido e semplice collegamento al computer tramite porta USB o Ethernet.

Un particolare modello di stampante per badge prodotto dalla Evolis è il modello Tattoo. Come si può intuire dal nome, questa stampante permette di effettuare stampe e ristampe, utilizzando la stessa tessera, ponendosi come una soluzione altamente indicata in alcuni contesti specifici, come, ad esempio, le fidelizzazioni, gli skypass, le carte di accesso ad hotel e resort eccetera.
Permette di stampare, o di cancellare e ristampare fino a 300 card all’ora e presenta un alimentatore da 100 card. Il collegamento con il computer può essere effettuato sia tramite porta USB che Ethernet.

stampante badgeOltre ai modelli della Evolis, per garantire una maggiore possibilità di scelta, Partner Data distribuisce anche altre tipologie di stampante per badge: la Datacard, nei modelli SD 260 ed SD 360 e la DNP CX-D80. Quest’ultima, in particolare, rappresenta un modello altamente innovativo nel settore delle stampanti per badge, visto che fa uso di una particolare tecnologia di stampa indiretta. Si tratta di un metodo di stampa nuovo ed innovativo, che garantisce risultati di ottimo livello su tutte le più differenti superfici solitamente utilizzate per le smart card, i badge e le tessere plastiche. Inoltre, permette la codifica delle bande magnetiche e dei differenti tipi di chip, sia da contatto che contactless.

I due modelli della Datacard, invece, differiscono tra di loro per la possibilità di effettuare o meno stampe su un solo lato o su entrambi. Il modello SD 260, infatti, permette esclusivamente di effettuare stampe su un singolo lato mentre il modello SD 360 garantisce la possibilità di stampa fronte-retro. Effettuata questa differenza, le altre caratteristiche tecniche di queste due stampanti sono praticamente le stesse. Entrambe, infatti, presentano la possibilità di effettuare stampe sia a colori che in monocromia, con una velocità di stampa che supera le 800 card all’ora (monocromatiche). Anche per questa stampante, le modalità di stampa sono differenti a seconda che si effettuino stampe in bianco e nero, che avvengono per trasferimento termico, o a colori, che avvengono per sublimazione. Sia la stampante per badge SD 260 che il modello SD 360, inoltre, permettono di effettuare la codifica della banda magnetica o del chip, sia esso di tipo contactless che da contatto. Infine, tra le altre specifiche tecniche di questi due modelli si ricordano l’alimentatore da 100 tessere e la possibilità di connessione al computer sia tramite porta USB che tramite Ethernet.

La scelta delle tessere e del lettore di smart card

Quando si opera in settori che fanno ampio uso di tessere, badge e smart card, oltre alla scelta della stampante per badge è fondamentale ricordare quale sia il tipo di lettore che si utilizza per le card stesse. La compatibilità tra lettore, card e stampante di badge è infatti fondamentale per garantire il corretto uso di questo strumento. Non si può, infatti, pensare di acquistare una stampante per badge che non effettua stampe su materiali particolari che sono poi proprio quelli utilizzati per i propri badge e, quindi, riconosciuti dal lettore.

Proprio per questo motivo, Partner Data ricorda ai propri clienti di porre sempre la massima attenzione alle specifiche tecniche degli strumenti che si scelgono e, in particolare alla stampante per badge che si vuole acquistare e alla sua compatibilità con le card e il lettore di smart card cui si fa o si farà uso.

Inoltre, ricorda di puntare sempre al tipo di stampante per badge di alta qualità che realmente soddisfa le proprie esigenze e non di scegliere modelli che, a fronte di un risparmio economico iniziale, portano ad una perdita successiva sia di tempo che di spese di riparazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *